Il tuo IP č 35.173.234.140
Notizie

 
Granfondo San Maurizio 1619 2017

Oliveri e la Magnaldi firmano la Granfondo San Maurizio 1619

Inserito il 07 maggio 2017 alle 18:55:00 da enrico. IT -

Il savonese Fabio Oliveri e la cuneese Erica Magnaldi firmano l'albo d'oro della granfondo langarola. Oltre 300 i partenti. La torinese Rodman Azimut vince tra le società.


Oliveri vince a 2a Granfondo San Maurizio (ph Play Full)

7 maggio 2017, Santo Stefano Belbo (Cn) – E' il savonese Fabio Oliveri ad assicurarsi la 2a edizione della Granfondo San Maurizio 1619, in volata sui due compagni di fuga, evasa ai meno 5 chilometri dall'arrivo. Nella gara femminile è la cuneese Erica Magnaldi a raccogliere la vittoria.

Sono stati più di 300 i ciclisti che domenica 7 maggio si sono ritrovati nel centro di Santo Stefano Belbo per prendere il via della 2a edizione della Granfondo San Maurizio 1619, la granfondo langarola voluta e sponsorizzata dal Relais San Maurizio 1619. Tra loro anche Virginia Tiraboschi, l'amministratrice delegata della struttura, che non ha voluto mancare di partecipare atleticamente alla gara.

Il percorso, unico di 115 chilometri, si sviluppava tra le splendide colline delle Langhe e del Roero, celando un dislivello di 1400 metri.

La corsa parte subito forte con un tentativo di fuga di Stefano Scaliti che fa impegnare il gruppo nella sua rincorsa, che riuscirà nell'impresa di chiudere il gap solo al termine della prima salita.

Nella successiva discesa il battistrada si addormenta, tanto che dopo pochi chilometri il gruppo degli inseguitori si ricongiunge con la testa della corsa. Ora anche la prima donna, Erica Magnaldi, è parte della testa della corsa.

La corsa prosegue su un tracciato vallonato, ma che non presenta salite tali da operare una seleziona efficace, tanto da obbligare i corridori a scatti e controscatti nel tentativo di fare selezione.

Purtroppo però, al settantesimo chilometro, quando si sarebbe dovuto lasciare la provinciale per dirigersi verso Neive, in località Baraccone, l'asportazione di una freccia indicatrice alla rotonda fa sbagliare la direzione alle due moto che stanno scortando il gruppo, portandolo fuori strada per quasi due chilometri e costringendolo ad un dietro-front. Ormai le carte sono mischiate e un tentativo di rientro sul nuovo battistrada è impossibile.

La nuova testa della gara procede compatta in quanto ormai non sono più presenti salite tali da potere evadere dal gruppo.

Quando mancano cinque chilometri all'arrivo sono Fabio Oliveri, Gianluca Pautrie e Stefano Scaliti a tentare l'evasione, riuscendo nell'intento. Non resta quindi che risolvere la corsa nella volata finale, dove l'ultima curva, posta a 150 metri dal traguardo, favorisce Oliveri, che riesce a guadagnare quella decina di metri che gli sono sufficienti per passare sotto lo striscione dell'arrivo a braccia alzate, davanti a Pautrie e Scaliti.

Non c'è storia nella corsa femminile, che di fatto diventa la gara sociale del Team De Rosa Santini, con la forte Erica Magnaldi che, nonostante il pasticcio della rotonda giunge all'arrivo in 25a posizione assoluta,

Dietro di lei la pinerolese Valentina Picca. Arrivo mano nella mano per Sabrina De Marchi e Annalisa Prato, che guadagnano rispettivamente la terza e la quarta piazza.

Il pasta party e le premiazioni si sono svolti nell'incantevole cornice del Relais San Maurizio 1619, dove la Proprietà e le Istituzioni si sono suddivise le premiazioni protocollari.

Tra le società la vittoria è andata alla torinese Rodman Azimut Squadra Corse, che ha preceduto la cuneese Gs Passatore, mentre la milanese Team De Rosa Santini conclude il podio.


 

CLASSIFICHE

GENERALE MASCHILE

1. Fabio Oliveri (Bicistore Cycling Team); 03:01:52.68; 37,28 km/h

2. Gianluca Pautrie (Asd Rodman Azimut Squadra Corse); 03:01:54.05; 37,27 km/h

3. Stefano Scaliti (Gsr Ferrero); 03:01:54.30; 37,27 km/h

4. Danilo Riva (Asd Roero Speed Bike); 03:02:27.55; 37,16 km/h

5. Luca Carlini (Asd Berutti Arredamenti); 03:02:43.55; 37,11 km/h

6. Ivan Cesarin (Individuale); 03:02:46.55; 37,1 km/h

7. Walter Cometto (Cicli Pepino); 03:02:47.05; 37,09 km/h

8. Massimiliano Malano (Granbike Velo Club Torino); 03:02:47.80; 37,09 km/h

9. Luigino Panaro (Bicistore Cycling Team); 03:02:47.81; 37,09 km/h

10. Stefano Consolino (Cicli Pepino); 03:02:48.30; 37,09 km/h

GENERALE FEMMINILE

1. Erica Magnaldi (Team De Rosa Santini); 03:10:41.56; 35,56 km/h

2. Valentina Picca (Team De Rosa Santini); 03:16:44.85; 34,46 km/h

3. Sabrina De Marchi (Team De Rosa Santini); 03:20:19.11; 33,85 km/h

4. Annalisa Prato (Team De Rosa Santini); 03:20:19.20; 33,85 km/h

5. Barbara Milone (Asd Sc Cicli Colomba); 03:20:59.75; 33,73 km/h

6. Barbara Ramorino (Bicistore Cycling Team); 03:34:20.13; 31,63 km/h

7. Nadia Battaglino (Asd Gs Passatore); 03:34:23.12; 31,63 km/h

8. Veruscka Bianco (Asd Gs Passatore); 03:46:00.64; 30 km/h

9. Elisa Musso (Cavallino Rosso); 03:48:59.53; 29,61 km/h

10. Barbara Pistone (Edilcase 05); 03:53:03.16; 29,09 km/h

SOCIETA'

1. Rodman Azimut Squadra Corse
2. Gs Passatore
3. Team De Rosa Santini

Classifiche complete sul sito di SMS Sport

Tutte le informazioni sulla Granfondo San Maurizio 1619 sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione

Letto : 737 | Torna indietro