Il tuo IP č 3.214.184.250
Notizie

 
Rally MTB delle Alpi Biellesi 2016

Rally MTB Alpi Biellesi: svelate tappe e prove speciali

Inserito il 17 maggio 2016 alle 08:00:00 da ale.ferrarotti. IT -

Mancano ormai poche settimane al 4-5 giugno, week-end in cui si svolgerà il Rally Mtb delle Alpi Biellesi. Saranno quindi due le tappe con ben 9 prove speciali il terreno in cui i biker si daranno battaglia per conquistare questa prima edizione. Prima prova del Rally MTB Italian Cup.


Settanta chilometri immersi nella natura al Rally MTB delle Alpi Biellesi (ph Play Full)

17 maggio 2016, Netro (Biella) – Il Rally MTB delle Alpi Biellesi, organizzato dall'ASD Granfondo News Club, entra nel vivo svelando tappe e prove speciali della manifestazione. Saranno due le frazioni nelle quali si affronteranno un totale di 70 chilometri, 2500 metri di dislivello e 9 prove speciali.

La prima tappa, denominata “tappa est”, sarà la più impegnativa. In questa giornata si dovranno affrontare 40 chilometri con 1500 metri di dislivello e 5 prove speciali. Dopo la partenza dalla fabbrica-museo Cannon Bono di Netro, che per il primo concorrente sarà fissata alle ore 11.00, si affronterà un breve tratto di trasferimento di circa 1,5 chilometri per andare ad iniziare la prima prova speciale. Sarà un tratto di 2,75 chilometri su una strada sterrata molto larga e vallonata e quindi adatta a corridori capaci di tirare il rapporto. La prova vedrà il suo termine alla fine dello sterrato al di sotto del Santuario di Graglia (una delle chicche che propone il tracciato). Da qui il secondo tratto di trasferimento, tutto asfaltato e in discesa, che passando davanti al Santuario, porterà all'imbocco della strada per la località Bagneri. Dopo un primo tratto in asfalto dalle arcigne pendenze (che sarà ancora in trasferimento), appena inizierà lo sterrato si partirà con la seconda prova speciale. Il primo tratto molto pedalabile su una strada carrabile, porterà i partecipanti ad imboccare un impegnativo sentiero caratterizzato da una prima parte in discesa molto tecnica a tornati e su un fondo pietroso, che porterà sull'antico ponte dell'Elvo, per poi successivamente risalire verso il paese di Sordevolo su un sentiero dalle pendenze importanti ma pedalabile. Questa prova di tre chilometri sarà a favore di chi, oltre che saper pedalare forte, possiede una buona tecnica di guida in discesa.
Finita la seconda prova speciale il tempo per respirare sarà poco perché ci saranno solo 5 chilometri prima dell'inizio della successiva. Questo tratto di trasferimento avverrà lungo una serie di single-track, che attraverso la località Chiavolino, porteranno in prossimità della frazione Favaro dove, una volta imboccato il sentiero che corre sulla vecchia ferrovia del treno che da Biella andava a Oropa (“Sentiero del Trenino”, altra chicca del percorso), inizierà la terza prova speciale. Si tratta di circa 6 chilometri in costante ascesa dal fondo molto sconnesso e per niente facile da pedalare. Questa prova sarà una di quelle che inciderà maggiormente sulla classifica finale del Rally.
Terminato il terzo sforzo di giornata, si percorrerà l'ultimo tratto della mitica salita di Oropa la quale porterà a transitare davanti al Santuario mariano (località simbolo del Biellese). Da qui, una volta lasciato alle spalle il Santuario, si percorreranno 10 chilometri della strada del Tracciolino (vera e propria balconata sulla pianura sottostante), dove con  una svolta a sinistra, ci si lancerà ad affrontare la quarta prova speciale. Questa sarà di 3,7 chilometri e tranne per un breve tratto centrale, si terrà su di un sentiero molto largo e veloce; questo sarà il momento di attaccare per chi pensa di avere perso terreno in salita.
Finita la prova si tornerà nuovamente a Sordevolo e successivamente attraverso un sentiero, inizialmente su ciottolato e successivamente in sigle-track in salita si arriverà a Muzzano. Qui, sempre in trasferimento,  i biker prenderanno un breve sentiero che sbucherà fuori dal paese di Graglia. Un breve tratto di discesa sarà antipasto dell'ultima prova speciale, la quale si svolgerà lungo una salita sterrata dalle pendenze impegnative di 2,20 chilometri che terminerà nello stesso punto dove  in precedenza è terminata la prima prova speciale. Il rientro all'arrivo avverrà percorrendo al contrario il primo tratto cronometrato di giornata fino alla fabbrica-museo.

La seconda prova, denominata “tappa ovest”, sarà di 30 chilometri con 1000 metri di dislivello e si toccherà il punto più alto della manifestazione, ovvero la località Pian Bres (1200 slm).
Per la seconda giornata, la partenza sarà fissata alle 8.00 e vedrà i partecipanti sfilare in ordine di classifica del giorno precedente. Si inizierà la prima prova subito appena usciti dal paese di Netro. Si tratta di 2,77 chilometri suddivisi in due: la prima parte in discesa verso la diga dell'Ingagna e la seconda in salita nuovamente verso il paese di partenza. Terminato il tratto, si prenderà la strada provinciale in direzione Donato e circa 500 metri dopo il paese, si imboccherà una strada molto stretta sulla sinistra che porterà all'inizio della seconda prova di giornata.
Questa di 3,6 chilometri, nella quale si prenderà la direzione della Serra, sarà tutta a salire e da spingere dall'inizio alla fine. Il termine della prova sarà posto in località Croceserra; in questo tratto, a differenza degli altri, ci sarà da effettuare un attraversamento di strada asfaltata, il quale verrà messo in sicurezza dagli organizzatori. Finita la prova, per portarsi a quella successiva, ci sarà ancora da faticare lungo un single-track in salita fino alla strada del Tracciolino. Qui finalmente i partecipanti potranno rifiatare per circa tre chilometri e recuperare così le forze in vista della prova regina di giornata. Si tratta della terza, in cui si affronterà la salita verso Pian Bres seguita dalla successiva tecnica discesa. Il tratto cronometrato di 4,6 chilometri sarà appunto suddiviso da una prima parte di salita su strada carrabile con pendenze costanti ed un secondo tratto in single-track in discesa. Questa prova, arrivando con già parecchia fatica nelle gambe, sarà quella che confermerà o ribalterà la classifica dei migliori. Terminata la frazione in località Bossola, si proseguirà verso Oropa per due chilometri fino al ristorante San Carlo; qui inizierà l'ultima prova di 1 chilometro totalmente in discesa. Una bella sfida nella quale si affronterà uno stretto single-track caratterizzato da fondo sconnesso e una serie di tornanti. Finita la discesa, i giochi saranno conclusi e i partecipanti ritorneranno all'arrivo percorrendo lo stesso tratto da cui sono rientrati il giorno precedente.

Si ricorda che i tratti di trasferimento dovranno essere affrontati rispettando il codice delle strada mentre i tratti di prova speciale saranno messi in sicurezza dall'organizzazione.

Il Rally MTB delle Alpi Biellesi sarà valido come  prima prova di tre del nuovissimo Rally Italian Cup. Circuito che, oltre alla prova biellese, vedrà andare in scena la seconda prova il 9-10 luglio a Santa Fiora (GR) e la terza il 15-16 ottobre a Marina di Campo (LI).


Tutte le informazioni e modalità di iscrizione sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione.
Segui il Rally delle Alpi Biellesi anche su Facebook.

Tappa Est Tappa Ovest

 

Letto : 902 | Torna indietro