Il tuo IP è 35.172.236.135
Notizie

 
Elba Bike Tour 2016

Granfondo Elbaleatico: formula vincente

Inserito il 24 aprile 2016 alle 23:55:00 da enrico. IT -

L'organizzazione pisana del Folgore Bike ha registrato in totale 320 iscritti nel celebrare la seconda edizione della Granfondo Elbaleatico 2016. Le gocce d'acqua della prima parte della mattinata hanno fatto desistere alcuni partecipanti. Ottimo l'inserimento del percorso di mtb.


La partenza della 2ª Granfondo Elbaleatico (ph Play Full)

24 Aprile 2016, Portoferraio (Livorno) – Sono appena terminate le premiazioni all'interno del bar Le Sirene, a ridosso della spiaggia Le Ghiaie di Portoferraio, dove poche ore fa hanno avuto luogo sia la partenza sia l'arrivo della seconda edizione della Granfondo Elbaleatico.

Ben quattro i percorsi proposti dal Folgore Bike, il sodalizio pisano titolare del marchio Elba Bike Tour Grandi Eventi, di cui tre su asfalto e uno, novità di questa edizione, fuori strada.

Ben 320 gli iscritti alla Granfondo, - una quarantina su "ruote grasse" -, di cui 280 hanno effettivamente preso il via sotto un cielo plumbeo che, proprio al momento della partenza, ha deciso di lasciare cadere su Portoferraio (e le immediate vicinanze) numerose gocce d'acqua. La partenza, rigorosamente alla francese, vede comunque il grosso dei partecipanti prendere il via all'apertura della finestra di mezz'ora. Per loro il format è semplice: si pedala in modalità cicloturistica a velocità libera con alcuni tratti cronometrati a strada chiusa.

Ma sono bastati pochissimi chilometri, verso Marciana Marina, e quindi la prima prova cronometrata, per vedere risplendere il sole, in un cielo non propriamente terso, ma almeno asciutto.

A Marciana Marina, quindi, lo start della prima prova cronometrata comune a tutti i percorsi: l'ascesa a Marciana tramite la Costarella, una "simpatica salitella" con rampe oltre il 20% di pendenza.

A Zanca, al termine del tratto cronometrato, il primo ristoro, che viene preso d'assalto, più che per rifocillarsi, per "riordinare" i gruppi di amici e scambiarsi le prime impressioni.

I ciclisti possono quindi riprendere la marcia percorrendo l'Anello Occidentale in direzione Marina di Campo, dove è posto il bivio per il percorso Corto. Qui si potrà scegliere se procedere verso l'arrivo o affrontare il secondo tratto cronometrato: l'ascesa al Monumento, una salita di medio impegno, ma capace di determinare le sorti della classifica finale. Come da format, al termine del tratto, altro ristoro e amici che si aspettano. Intanto il sole ha preso il sopravvento nel cielo.

La discesa verso Lacona è veramente qualcosa di unico e va a ripagare lo sforzo appena profuso. Al termine della provinciale di Lacona, il secondo bivio. Si può tornare a Portoferraio chiudendo il mediofondo, oppure dirigere verso Capoliveri e quindi Porto Azzurro sfidando il percorso di granfondo.

Ascesa a Capoliveri, quindi direzione Porto Azzurro e, ininterrottamente, verso Rio Marina, dove il centro del borgo saluta i ciclisti con una tra le più belle cartoline di giornata. Un forte vento, che tiene lontane le gocce, accompagna i nostri verso Cavo e quindi anche l'ultima fatica di giornata: l'ascesa al Volterraio tramite la Parata.

Le pendenze nel primo tratto non sono mai eccessive e fino a Rio nell'Elba si pedala agevolmente, ma la secca svolta a destra lancia i ciclisti verso le rampe a due cifre del Volterraio. Finita la lotta contro Crono, altro ristoro e nuova discesa mozzafiato. Portoferrario con la rocca, il golfo e il porto si parano maestosi davanti gli occhi.

Nel frattempo i biker si lanciano in salita nei tagliafuoco e scendendo in splendidi single track che si affacciano sul mare, regalando loro momenti indimenticabili,

Al termine tutti al pasta party dove insalata di pasta o riso, una porzione di caprese e una fetta di crostata (il tutto bagnato da acqua e vino bianco ai tavoli) hanno reintegrato le forze dei partecipanti.

L'appuntamento va così al 2017 quando la Granfondo Elbaleatico compirà tre anni.

CLASSIFICHE MTB

MASCHILE

1. Luca Posati (Gs Avis Amelia); 00.13.49;

2. Marcello Poli (Team Ferrara Bike); 00.14.02

3. Andrea Taccini (Cicli Brandi Elba Team); 00.14.04

FEMMINILE

1. Rosanna Rossi (Asd Mtb Santa Fiora); 00.20.52

2. Elisa Castaldelli (Team Ferrara Bike); 00.43.06


CLASSIFICHE STRADA

LUNGO MASCHILE

1. Matteo Cimelli (Asd Gc Eurobike Genova); 00.58.26,00

2. Cristian Roda (Team Borghi Racing); 00.58.28,40

3. Marcello Danese (Asd Butty); 01.01.52,10

4. Michele Chiaverini (Asd Pedale Mancianese); 01.02.34,00

5. Marco Preti (Team Sessantallora); 01.02.43,80

LUNGO FEMMINILE

1. Chiara Turchi (Ciclo Team San Ginese);

2. Monica Viale (Asd Gs Passatore);

3. Maurizia Landucci (Croce Rossa Italiana Lucca);

MEDIO MASCHILE

1. Fabrizio Lautizi (A.S.D. Speedy Sport Krt); 00.37.03

2. Emanuele Covi (Asd Folgore Bike); 00.37.50

3. Mirco Alghisi (Team Mc Bike); 00.37.55

4. Leonardo Mangino (Asd Folgore Bike); 00.38.29

5. Giuseppe Civera (Asd Punto Pesenti Arredamenti Riuniti); 00.38.36

MEDIO FEMMINILE

1. Paola Petrini (A.S.D. Speedy Sport Krt); 00.45.16

2. Sabrina Sambo (Gc Upolbike Lungavilla); 00.45.31

3. Alessandra Reati (Asd Folgore Bike); 00.45.45

4. Maria Assunta Prosperi (Asd Quarantaseiesima); 00.46.42

5. Zara Erliz (Gs Luigi Metelli Spa); 00.56.45

SOCIETA'

1. GS LUIGI METELLI SPA (43 iscritti);

2. TEAM GULLIVER (15 iscritti)

3. ASD FOLGORE BIKE (14 iscritti)


Tutte le info sull'Elba Bike Tour su www.elbabiketour.net.

Segui la Granfondo Elbaleatico e l'Elba Bike Tour anche su Facebook

Letto : 1605 | Torna indietro