Il tuo IP č 3.239.159.107
Notizie

 
GF Diavolo in Versilia 2016

Ecco i percorsi della Gf il Diavolo in Versilia

Inserito il 19 gennaio 2016 alle 08:20:00 da apasseri. IT -

Il Marathon di 123 chilometri e il Classic di 102 chilometri sono le due opzioni tra cui potranno scegliere i partecipanti alla manifestazione in programma domenica 20 marzo a Lido di Camaiore (Lu), che sarà seconda prova del Prestigio di Cicloturismo. Fino al 31 gennaio iscrizioni a 35 euro.


Percorsi impegnativi e affascinanti alla Granfondo il Diavolo in Versilia (ph Play Full)

19 gennaio 2015, Lido di Camaiore (Lu) – Definiti i percorsi della 20ª Granfondo il Diavolo in Versilia, manifestazione che sarà seconda prova del Prestigio di Cicloturismo. Appuntamento domenica 20 marzo a Lido di Camaiore. Tracciati che si snoderanno attraverso alcuni dei più famosi comuni della Versilia: da Viareggio fino alle colline lucchesi, toccando le località più suggestive del litorale e dell’entroterra.

Il Marathon di 123 chilometri (2348 metri di dislivello) e il Classic di 102 chilometri (1658 metri di dislivello) sono le due opzioni tra cui potranno scegliere i partecipanti.

La manifestazione partirà alle ore 9.30 da viale Bernardini, davanti al Park Hotel Villa Ariston, sul lungomare di Lido di Camaiore. Dopo circa 15 chilometri i ciclisti affronteranno la prima asperità di giornata: il Montemagno, un'ascesa di 3 chilometri con pendenza media del 5 per cento e massima del 6,5 per cento. Discesa in direzione Lucca e poi, attorno al chilometro 34, si attaccherà la salita simbolo della granfondo: il "Piccolo Mortirolo", che porterà a Pieve Santo Stefano dopo 3700 metri (pendenza media del 6,4 per cento e massima del 13,5 per cento). Una volta in vetta si potranno ammirare Lucca e la piana lucchese, ma anche i monti pisani. Una vista mozzafiato, che senza dubbio ripagherà della fatica fin qui affrontata.

Si scenderà ora sino a via di Sant'Alessio, per poi affrontare la facile salita dei “Poveri Vecchi” (meno di un chilometro). Si attraverserà la Provinciale e quindi si salirà verso il GPM della “Billona”, salita breve (poco meno di un chilometro) ma nervosa, che riporterà sulla Provinciale. Al bivio per Monsagrati, poco dopo il chilometro 58, si girerà a destra per salire per circa 4 chilometri su un percorso vallonato in mezzo agli ulivi, per poi scendere verso Orbicciano, da dove si riprenderà la Provinciale verso Camaiore. 

Dopo lo strappetto della Mea (700 metri con pendenza massima del 6 per cento) si girerà verso il Monte Pitoro, che verrà raggiunto dopo circa un chilometro. Quindi discesa del Piantoneto e subito svolta a destra verso Bargecchia-Colli di Pedona (salita di circa 7 chilometri con pendenza media del 5 per cento e massima di poco più del 15 per cento). 

Scesi a Camaiore, alla Rotonda dell'Amicizia i percorsi si divideranno e il Classic punterà dritto sino all'arrivo.

Il Marathon, invece, salirà lungo Montebello (4,5 chilometri con pendenza media del 5 per cento e massima del 9 per cento) e dopo la difficile e tecnica discesa da Monteggiori ci si dirigerà verso Pietrasanta, dove ci sarà l'ascesa di Capezzano Monte (5,6 chilometri con pendenza media del 6,4 per cento e massima del 12 per cento). Discesa da Capriglia e poi via sino all'arrivo.

Iscrizioni a 35 euro fino al 31 gennaio. Sarà poi possibile iscriversi a 40 euro sino al 18 marzo. Tutto questo tramite il sito di MySdam. Il 19 marzo in loco, invece, iscrizioni a 50 euro. 

Per ulteriori dettagli e per tutti gli aggiornamenti basterà collegarsi al sito internet della manifestazione o alla pagina Facebook dell'evento.

Letto : 1118 | Torna indietro