Il tuo IP č 35.173.234.140
Notizie

 
XIII Giro del Granducato di Toscana

Abolita la noia alla Gran Fondo Sette Rocche

Inserito il 19 maggio 2011 alle 20:08:00 da enrico. IT -

Dieci musei da visitare tra i più esclusivi in Italia. Un piccolo borgo che pare una bomboniera. A soli 20km le spiagge di Follonica.


Massa Marittima (GR), 19 maggio 2011 - Non troveranno certo il tempo di annoiarsi le mogli o le compagne dei ciclisti che prenderanno il via da Massa Marittima il prossimo 29 maggio alla Gran Fondo Sette Rocche.

La partenza e l'arrivo nella piazza del Duomo e la zona logistica a poche centinaia di metri, permetteranno a tutti coloro non pedaleranno di godersi il borgo antico di Massa Marittima.

La cittadina è situata su una delle propaggini meridionali delle Colline Metallifere, il principale e più esteso sistema collinare e montuoso dell'Antiapennino Toscano. Già al tempo degli Etruschi le Colline Metallifere erano conosciute e sfruttate per i giacimenti di minerali.

La cittadina nacque nell’Alto Medioevo intorno al Monte Regio, la collina dalla quale prendono il nome vini tipici prodotti nella zona, e intorno all'anno Mille vi fu trasferita l’antica sede vescovile di Populonia. Dopo un iniziale dominio pisano, Massa Marittima divenne progressivamente autonoma fino a diventare un libero comune nel XIII secolo. Tuttavia, nel corso del secolo successivo, la cittadina venne conquistata da Siena e rimase sotto il suo dominio fino alla metà del Cinquecento quando entrò a far parte del Granducato di Toscana.

Di tali periodi Massa Marittima ne conserva ancora numerose testimonianze e, fare quattro passi per il centro, fa balzare indietro nel tempo di oltre un millennio.
Le memorie di tali civiltà sono state raccolte in numerosi musei e nei monumenti musealizzati che caratterizzano il turismo del borgo medioevale. Sono ben dieci i siti che si possono visitare, tra cui anche il Parco Archeologico del Lago dell'Accesa.

Degni di una vista sono il Museo Archeologico, il Museo di Arte Sacra, il Museo dell'Arte e la Storie delle Miniere e il Museo della Miniera, la Torre del Candeliere dalla quale si gode di un panorama unico nel suo genere, l'Antico Frantoio e l'Antica Falegnameria.

Invece per chi è meno attratto dai musei e dai monumenti, dopo una rilassata colazione in uno dei vari Caffè del borgo, potrà spostarsi a soli 20km per stendersi sulle spiagge di Follonica, detentrice della Bandiera Blu d'Europa per la qualità del suo mare. Spiaggia e sole sapranno sicuramente rinfrancare i cuori più "marinareschi".

Non mancano quindi i presupposti per un bel fine settimana con la famiglia, facendo però attenzione che i posti letto convenzionati stanno per terminare ed è quindi meglio affrettarsi. Per la disponibilità fare riferimento ad Amatur (i riferimenti sono sul sito della manifestazione), il consorzio albergatori dell'Alta Maremma.

Musei, monumenti o mare, alla Gran Fondo Sette Rocche la noia è stata abolita.

 

Tutte le informazioni e i dettagli sono disponibili sul sito della manifestazione all'indirizzo
http://www.7rocchetoscane.it/.

Letto : 1358 | Torna indietro