Il tuo IP č 3.80.6.254
Notizie

 
XIII Giro del Granducato di Toscana

1000 temerari sfidano il diluvio alla Granfondo della Vernaccia

Inserito il 16 maggio 2011 alle 13:22:00 da enrico. IT -

1500 iscritti, 1400 partenti e 950 arrivati alla Granfondo della Vernaccia, dove la pioggia è caduta dalla partenza all'arrivo in costante crescita. Vince l'empolese Beconcini sul pistoiese Falzarano. Terzo il russo Chaburka. Tra le donne la fiorentina Rinaldi spopola. Saccomanni e la Lombardo si aggiudicano la mediofondo.


San Gimignano (SI),15 maggio 2011 – Una giornata peggiore sotto il profilo metereologico sarebbe stato veramente difficile incontrarla, ma Paolo Marrucci e tutto lo staff organizzativo della 15^ edizione della Granfondo della Vernaccia, sono riusciti a gestire ottimamente anche questa situazione.

Un sabato caratterizzato dal bel tempo ha catalizzato moltissimi ciclisti all'interno del vasto Villaggio Espositivo allestito all'interno del centro sportivo della frazione di Santa Lucia, con grandi marchi ad esporre i loro prodotti.

Stessa location per la segreteria dove gli iscritti hanno proceduto alle operazioni di ritiro dei pettorali e del corposo pacco gara, all'interno del quale si sono trovati l'immancabile bottiglia di Vernaccia, una bottiglia di olio EVO, un pacco di pasta, una borraccia, un integratore, un campioncino di olio per massaggi, numerosi campioni di miele e una bomboletta di spray igienizzante per il casco o le scarpe.

Poco prima della partenza, in piazza Duomo, alla presenza del Sindaco Giacomo Bassi, dell'Assessore allo Sport Simone Burgassi, del presidente dell'ANPI San Gimignano Guido Lisi e dei due ex-campioni del ciclismo, Edita Pucinskaite e Massimiliano Lelli, è stata posta la corona d'alloro in commemorazione dei Martiri di Montemaggio.

Il colpo d'occhio multicolore delle divise degli oltre 1400 ciclisti dei 1500 iscritti stipate nelle piazze centrali del borgo storico di San Gimignano è stato veramente spettacolare e nessuno di loro avrebbe mai pensato che, appena usciti dalla porta nord, le gocce avrebbero iniziato a cadere, sempre più copiose man mano che i chilometri scorrevano sotto le ruote.
Colti impreparati, molti ciclisti hanno dato forfait, mentre i più temerari hanno continuato, seppure con dotazioni tecniche non adatte alla forte pioggia. Inevitabili gli scivoloni per coloro che non hanno avuto l'accortezza di sgonfiare gli pneumatici.

La perfetta gestione degli incroci e della sicurezza stradale ha fatto sì che tutta la gara si svolgesse comunque nel migliore dei modi.
Grande impegno anche da parte dei volontari dei numerosi ristori presenti, impegnati a riparare dalla pioggia il cibo per i ciclisti. 

Una gara veloce con le migliori squadre pronte ad affrontare i tre percorsi proposti dall'organizzazione: la granfondo da 162km scelto da 172 ciclisti, la mediofondo da 110km sul quale si sono riverstati ben 685 ciclisti e la cicloturistica da 67km, con partenza "alla francese"  che ha visto la partecipazione di ben 93 iscritti, per un totale di 960 classificati.

Il primo ad attaccare è il russo Anatoli Chaburka portacolori del Team Guru Planet X Selle Italia che si mantiene alcuni chilometri al comando, al quale, si avvicenda il livornese Matteo Cappè che, dopo averlo raggiunto, lo lascia al proprio destino prendendo in mano la corsa. L'alfiere del Team Maggi Saint-Gobain FRW mantiene la testa della gara fino allo scollinamento di Castellina in Chianti dove il suo passaggio registra un buon margine sugli inseguitori. La discesa verso Castellina Scalo però annulla il vantaggio e riporta la situazione di neutralità con un battistrada di una trentina di persone.

Al bivio dei percorsi la corsa della granfondo vede al comando un drappello di sette uomini: Anatoli Chaburka, Alfonso Falzarano e Ivan Fanelli per il Team Guru Planet X, Devis Miorin, Gianluca Cavalli, Matteo Cappè e Andrea Beconcini per il Team Maggi. Il gruppo procede compatto fino alla salita di Sassi Bianchi dove in testa si portano il pistoiese Falzarano e l'empolese Beconcini. I due proseguono fino alla discesa di Castel San Gimignano dove il pistoiese cerca l'azione in discesa, ma invano. I due devono quindi trovare la vittoria in volata dove Beconcini ha la meglio su Falzarano. Volata del gruppo degli inseguitori per il terzo posto ben regolata da Chaburka.

La mediofondo viene vinta da Enrico Saccomanni (Pol Vigili del Fuoco di Genova) allo sprint su  Federico Cerri e Andrea Nencini, in fuga solitaria.

Tra le donne la vittoria della granfondo va alla fiorentina Ilaria Rinaldi (Team Parkpre DMT Giordana) davanti alla grossetana Maria Cristina Nisi (Team Cinelli Glass'nGo), Terza piazza per Beatrice Cola (Ciclo Team 2001).

Sulla mediofondo è la parmense Ilaria Lombardo (Team Borghi) a dominare la corsa femminile. Sul secondo gradino del podio sale la marchigiana Barbara Lancioni (Sintesi Cicli Copparo) incappata in una caduta e terza piazza per la garfagnina Letizia Dini (Team Velo Line).

Totalmente inzuppati e infreddoliti i ciclisti si sono ristorati dapprima con una doccia calda e poi con il ricco pasta party offerto gratuitamente a ciclisti e accompagnatori. Pasta al pomodoro o al ragù, un piatto di affettati, pecorino, pane, frutta e crostata, il tutto annaffiato da ottimo vino e acqua disponibile ai tavoli.

Una partecipazione veramente internazionale con la presenza di alcuni team stranieri provenienti dai paesi Europei e non, con una nota particolare alla numerosa società belga, che ha portato i ciclisti che hanno sicuramente saputo divertirsi di più, così come hanno dimostrato al sabato sera alla riuscitissima Cena del Ciclista dove si è magiato in compagnia, gustando un'ottima bistecca cotta alla brace.

Si chiude quindi come una grande festa e con un beffardo sole che è apparso proprio alle ultime battute, questa quindicesima edizione della Granfondo della Vernaccia.


Il prossimo appuntamento per il Giro del Granducato di Toscana è fissato per domenica 29 maggio a Massa Marittima (GR) per la Gran Fondo Sette Rocche.


Classifica Granfondo Maschile
1,Andrea Beconcini,Cicli Maggi Team Frw,04:33:46,35,18
2,Alfonso Falzarano,Team Guru Planet X Selleitalia,04:33:46,35,19
3,Anatoli Chaburka,Team Guru Planet X Selleitalia,04:35:42,34,94
4,Ivan Fanelli,Team Guru Planet X Selleitalia,04:35:44,34,95
5,Devis Miorin,Cicli Maggi Team Frw,04:35:44,34,92
6,Matteo Cappe',Cicli Maggi Team Frw,04:35:44,34,92
7,Gianluca Cavalli,Cicli Maggi Team Frw,04:35:46,34,92
8,Giorgio Falasconi,Cycling Team Altotevere,04:38:18,34,64
9,Luigi Salimbeni,Team Olimpia Bolis,04:38:19,34,57
10,Tommaso Cecchi,Team Pissei - Asd Montevettolini,04:38:24,34,55

Classifica Granfondo Femminile
1,Ilaria Rinaldi,Asd Parkpre Giordana,05:03:19,31,65
2,Maria Cristina Nisi,Team Cinelli Glass'Ngo,05:06:45,31,30
3,Beatrice Cola,Gs Ciclo Team 2001 Gabicce Mare,05:45:45,27,81
4,Benedetta Panarello,Gs Poccianti,05:45:45,27,77
5,Valeria Martino,Bhoss King Bike,06:24:11,25,04

Classifica Mediofondo Maschile
1,Enrico Saccomanni,Pol Cral Vigili Del Fuoco Genova Punto Sport,03:03:22,36,01
2,Federico Cerri,Team Cerri Cicli Tarducci,03:03:22,36,01
3,Andrea Nencini,Asd Gs Team Bike Perin,03:03:22,36,02
4,Marco Madrigali,Zerosei Cycling Team,03:05:03,35,78
5,Giuseppe Cuffia,Cicli Puccinelli,03:05:30,35,98
6,Stefano Colage',Team Galluzzi Acqua E Sapone,03:05:30,35,72
7,Marco Masetti,Asd Serravalle,03:05:30,35,76
8,Domenico Bertocchini,Zerosei Cycling Team,03:05:30,35,60
9,Mattia Anzalone,Team Guru Planet X Selleitalia,03:05:32,35,70
10,David Caroti,Asd Gc Tondi,03:05:32,35,68

Classifica Mediofondo Femminile
1,Ilaria Lombardo,Team Borghi Racing Asd,03:17:34,33,42
2,Barbara Lancioni,Sintesi Cicli Copparo Dinan Castelli,03:25:59,32,07
3,Letizia Dini,Team Veloline Promotech,03:38:57,30,29
4,Silvia Cattani,Gs Ontraino,03:39:24,30,11
5,Ilaria Fischi,Manila Bike Scott,03:42:06,29,83


La deposizione della corona

Si parte dal centro storico

Il gruppo di testa dei sette fuggitivi

Falzarano e Beconcini

Podio femminile granfondo

Podio femminile mediofondo

Podio maschile granfondo

Podio maschile mediofondo


Guarda la photogallery completa qui
Consulta la classifica completa qui.

Letto : 2072 | Torna indietro