Il tuo IP č 54.236.35.159
Notizie

 
Criterium Italiano UISP 2014

Criterium italiano UISP: i percorsi della GF dell'Uva

Inserito il 20 giugno 2014 alle 18:04:00 da roberto. IT -

Dopo l'antipasto del Botteghino, chi sceglierà di pedalare i 144 chilometri del lungo dovrà vedersela con Monzuno, Madonna dei Fornelli e Badolo. Le salite sono pedalabili e molto godibili anche se non mancano brevi tratti in doppia cifra.


La partenza degli oltre 900 partecipanti della prima edizione della GF dell'Uva presso Gianluca Faenza Bikes di Castenaso (Bo).

20 giugno 2014 Domenica 21 settembre, la GF dell'Uva di Castenaso (Bo) organizzata dall'ASD Gianluca Faenza Team sarà chiamata a confermare gli ottimi numeri del 2013. I 1363 iscritti alla prima edizione - di cui 900 classificati nei percorsi - costituiscono infatti un invidiabile successo e un ottimo biglietto da visita per questa giovane granfondo non competitiva, nonché un buon auspicio e un invito a tutti a partecipare.

L'organizzazione ha pensato anche a chi proviene da lontano stipulando una convenzione con lo House Hotel, a soli 300 metri dalla zona di partenza e arrivo. La sistemazione ideale per trasformare una domenica di ciclismo in una gita di un weekend insieme a familiari e amici in un periodo in cui l'appennino e la pianura danno il meglio di loro dal punto di vista climatico e paesaggistico.

I tracciati si snodano interamente nell'Appennino Bolognese tra le valli del torrente Setta e Savena. Misurano 53, 113 e 144 chilometri con rispettivamente 425, 1.470 e 1.880 metri di dislivello.

Dopo lo strappetto iniziale di Botteghino di Zocca (al chilometro 23, unica salita del percorso corto) si percorre la strada di fondovalle del torrente Savena in leggerissima ascesa in direzione Monzuno. Al chilometro 50, all'incrocio con la strada Panoramica, si svolta a destra e ci si trova di fronte alla prima vera fatica di giornata: un tratto di circa 4 chilometri con una pendenza media del 6,8% abbastanza regolare che termina con una rampa al 12-14%.

Giunti a Monzuno, il percorso medio scende nella Val di Setta e va ad affrontare la salita di Badolo. Il lungo invece prosegue con qualche saliscendi fino allo strappetto di 2 chilometri all'8% che conduce a Madonna dei fornelli per poi scendere a Montefredente, lungo un tratto di strada che per l'edizione 2013 era chiuso a causa di una frana, quest'anno sistemata.

Da Montefredente il percorso lungo scende fino a Campiano per poi ricollegarsi al medio e affrontare - al chilometro 97 - la salita di Badolo. Sono 7,5 i chilometri da scalare con una pendenza media del 4-5%. Si comincia con cinque tornanti al 6-7% al cospetto della caratteristica parete di roccia arenaria del Contrafforte Pliocenico. Dopo aver rifiatato per un breve tratto, si affronta la parte più impegnativa dell'ascesa che presenta le pendenze più aspre (8-9%) nei 300 metri conclusivi.

Da Badolo il percorso originale prevede di proseguire verso Brento. A causa della concomitanza con una gara di mountain bike a Sasso Marconi, però, come nel 2013 si affronterà lo strappo di 500 m con pendenze fino al 15% per tornare direttamente sulla strada di fondovalle del Savena. Dopodiché rimane solo la salitella di Botteghino di Zocca, da dove si ripercorre a ritroso la strada dell'andata fino a Castenaso.

Il ritrovo è al Palazzetto dello Sport di Castenaso (Bo), da cui sarà dato il via alla francese dalle 7:00 alle 8:30 (fino alle 9:30 per il solo percorso corto). All'arrivo tutti i partecipanti riceveranno un simpatico gadget tecnico e potranno reintegrare le energie spese con il pasta party (attivo dalle 10:30 alle 15:30), cui faranno seguito le premiazioni delle prime 35 società con biciclette, materiale tecnico e prosciutti cui si aggiungerà l'assegnazione di premi a sorpresa.

Informazioni, contatti e moduli d'iscrizione

GF dell'Uva

Criterium Italiano UISP

Giro dell'Appennino Bolognese e Valli di Comacchio

Letto : 1154 | Torna indietro