Il tuo IP č 54.236.35.159
Notizie

 
Criterium Italiano UISP 2014

Criterium italiano UISP: il maltempo ancora protagonista alla Granfondo di Gaggio Montano

Inserito il 15 giugno 2014 alle 22:40:00 da roberto. IT -

Stamattina, a Bologna, l’ottava prova del Criterium di cicloturismo UISP ha visto la partecipazione di circa 200 appassionati che hanno sfidato la pioggia. 20 i temerari  che hanno pedalato sul percorso lungo di 160 chilometri. La Ciclistica Bitone di Bologna è risultata la migliore delle oltre 100 società iscritte nella classifica stilata in base ai chilometri percorsi.


La premiazione della Ciclistica Bitone, prima societą classificata della GF di Gaggio Montano 2014.

15 giugno 2014, Bologna – «Potremmo cambiarle il nome in "granfondo della pioggia"». Sorride il presidente della Polisportiva Lame Vibolt ciclismo di Bologna, Claudio Preci, di fronte all’ennesima edizione della “sua” Granfondo di Gaggio Montano sabotata dal maltempo. «Siamo appena alla quarta edizione – racconta – e per tre volte la manifestazione è stata compromessa dalla pioggia». Sono stati poco meno di 200, infatti, i cicloturisti che alle 6:30 di stamattina sono partiti dalla sede dell’associazione sportiva, in via Vasco da Gama, a Bologna. Numeri relativamente bassi per una tappa di due importanti circuiti del ciclismo non competitivo dell’Unione Italiana Sport Per tutti: il Criterium Italiano Individuale e il Giro dell’Appennino Bolognese e delle Valli di Comacchio.

I partecipanti, partiti alla francese – senza rilevamenti cronometrici – hanno potuto scegliere tra tre diversi percorsi di 60, 115 e 160 chilometri. I 20 ciclisti che, nonostante la pioggia, hanno affrontato il più lungo si sono trovati a pedalare sulle salite del Passo Brasa (891 m) e della Querciola (920 m) per un dislivello complessivo di 2.221 metri. Ad attenderli all’arrivo a Bologna il consueto pasta partya base di gramigna, gnocco fritto e salsiccia – con cui si chiudono sempre le granfondo cicloturistiche UISP. «Quest’anno – racconta Preci – cade il trentennale della fondazione della Polisportiva Lame. Siamo orgogliosi di far parte di un’associazione che fin dalla sua origine propone un tipo di sport, e di ciclismo, non agonistico. Qui, anche per quel che riguarda altre discipline come il calcio o il basket, la priorità è la crescita dei bambini».

Al termine della granfondo si è svolta la cerimonia di premiazione  delle società sportive con il maggior numero di chilometri percorsi fra le 113 intervenute. Prima classificata la Ciclistica Bitone di Bologna, seguita dalla Medicina 1912 e dalla Gianluca Faenza Team ACSI. «A parte qualche giornata sfortunata per il maltempo – afferma Dino Tamburini, responsabile del cicloturismo UISP – il Criterium Italiano sta ottenendo ottimi risultati: oltre a essere un motivo di soddisfazione per l’intera Lega Ciclismo UISP, credo che faccia un gran bene all’intero movimento cicloturistico».

Si ricorda che il Criterium Individuale UISP premierà i ciclisti con il maggior numero di chilometri percorsi fra tutti quelli che avranno partecipato ad almeno 10 delle 13 prove in calendario. È compito del singolo partecipante inviare copia della cartolina di controllo ai contatti indicati nel regolamento entro dieci giorni dall'ultima prova. Per rendere più agevole la stesura della classifica si suggerisce di inviare copia della cartolina dopo ogni prova.

L'appuntamento con il Criterium UISP è per domenica 22 giugno con la GF Città di Medicina seguita - la domenica dopo - dalla GF della Maremma, unica prova toscana della kermesse e ultima fatica prima della pausa estiva.

Per saperne di più…

Scarica la classifica

Scarica la photo gallery

GF di Gaggio Montano

Criterium Italiano UISP

Regolamento Criterium Italiano UISP

Giro dell'Appennino Bolognese e Valli di Comacchio

Letto : 1175 | Torna indietro