Il tuo IP č 18.232.146.112
Notizie

 
Granfondo San Gottardo 2013

Granfondo San Gottardo: una sfida per camosci veri

Inserito il 14 maggio 2013 alle 18:38:00 da enrico. IT -

Si potranno gustare il prossimo 28 luglio ad Ambrì, in Svizzera, le montagne più belle d'Europa. Tre salite di grandissimo fascino, che resteranno nel cuore e nelle gambe di tutti. Non sarà una corsa, ma non mancherà l'agonismo, quello vero. "A tutta" in salita per poi godersi la discesa: questa l'unica, semplice regola. Per gli scalatori più accaniti, sarà la seconda prova della combinata con Granfondo Giordana.


Si potranno gustare il prossimo 28 luglio ad Ambrì, in Svizzera, le montagne più belle d'Europa. Tre salite di grandissimo fascino, che resteranno nel cuore e nelle gambe di tutti. Non sarà una corsa, ma non mancherà l'agonismo, quello vero. "A tutta" in salita per poi godersi la discesa: questa l'unica, semplice regola. Per gli scalatori più accaniti, sarà la seconda prova della combinata con Granfondo Giordana.
 

La bella salita sui sampietrini della Tremola verso il San Gottardo (ph Play Full Nikon)

14 maggio 2013, Ambrì (Svizzera) – Chi ama la montagna, quella vera, quella immersa nella pace, tutta da pedalare, fuori dallo stress, non deve assolutamente perdere la fantastica occasione che il Comitato Granfondo San Gottardo, il prossimo 28 luglio, riproporrà per la terza volta.

Sarà infatti alla sua terza edizione la Granfondo San Gottardo, che partirà e arriverà ad Ambrì, nel centro del Canton Ticino, a solo un'ora e mezza di auto da Milano.

Due i percorsi proposti dall'organizzazione. Il lungo di "soli" 110 chilometri, che racchiude in sé tre scalate di rara bellezza: il Passo del San Gottardo, il Passo del Furka e il temibile Passo della Novena. In tutto si scaleranno quasi 3000 metri di dislivello, immersi in paesaggi che la mente fa fatica ad immaginare.

Più abbordabile, seppure egualmente affascinante, il percorso corto: con i suoi 57 chilometri, racchiude poco meno di 1500 metri di dislivello, spalmati sulla salita al Passo San Gottardo e la scalata a Ronco.

La formula della gara è del tutto particolare, capace di racchiudere l'agonismo, anche più sfrenato, al piacere di pedalare senza il men che minimo rischio. Infatti non sarà una corsa point-to-point come si è abituati in territorio italiano, ma la classifica sarà redatta sommando i tempi di scalata delle salite, mentre le successive discese NON saranno agonistiche, ma a velocità libera.

Un mix di grande effetto, adatto a chi ama la salita, ma anche a chi piace la discesa, che potrà così godersela al suo passo, senza l'ansia di dovere rincorrere chi lo precede, mettendo a rischio la propria incolumità e quella altrui.

In cima ad ogni salita, un ricchissimo ristoro ridarà, in tutta pace, le forze necessarie per affrontare lo sforzo successivo.

Una volta rientrati al punto di partenza, una bella doccia e il luculliano pasta party concluderanno la giornata, non prima di avere presenziato alla ricca cerimonia di premiazione.

Un'occasione da non perdere assolutamente, anche grazie all'abbonamento cumulativo con la Granfondo Giordana del prossimo 23 giugno ad Aprica (So). Oltre settemila metri di dislivello scalati in entrambe le manifestazioni. Chi parteciperà ad entrambe le manifestazioni, concorrerà per il 1° Trofeo Italo Svizzero dello Scalatore.

Le iscrizioni alla Granfondo del San Gottardo sono già aperte alle seguenti quote:

  • 35 € fino al 30.06.2013, compreso chip giornaliero

  • 40 € dal 1.07.2013 al 25.07.2013, compreso chip giornaliero.

  • 31 € fino al 17.05.2013 per chi + già iscritto alla Granfondo Giordana

Sconto di 2 € per i possessori di chip MySDAM.

E' fissata a 70 euro, la quota per la combinata Granfondo Giordana + Granfondo San Gottardo.

Vai a questa pagina  per procedere con l'iscrizione, anche ONLINE.


 

Letto : 1535 | Torna indietro